L’archivio storico, dopo il riordino e la compilazione di due inventari e due indici tra loro connessi, si può considerare diviso in tre parti.

Una prima parte con gli statuti, verbali, elenchi di soci, tra cui il “Registro dei Soci inscritti nella sezione di Varallo Sesia” con dati dal 1863 al 1906, la contabilità ed il carteggio dell’ente.

Seguono a questa serie quelle dedicate al Casino di lettura, con documenti a partire dal 1863, alle guide alpine ed alle capanne entro cui si riscontra materiale riguardante la E.Sella al Weissthor e la Gnifetti ed infine quelle riservate agli argomenti più recenti, quali la commissione segnaletica, le spedizioni, i ritagli di giornale e le bozze di articoli da pubblicare.

La seconda parte è invece composta da numerosi libri di rifugio o di vetta, da segnalare i più antichi presenti: quelli del Corno Bianco dal 1857 al 1895, della Gnifetti dal 1889-1891, della Margherita dal 1893-1905 o della O. Spanna dal 1899-1912.

La terza parte comprende infine alcune pubblicazioni quali quelle edite in occasione dei cinquantenari del C.A.I. di Milano e di Torino, i manoscritti di “Valsesia Inferiore” e “Valsesia Superiore”, ceduti al C.A.I. di Varallo dall’autore don L. Ravelli nel 1960 ed un ricco apparato fotografico storico, sottoposto al vincolo della Soprintendenza.