Il punto d’appoggio della Val Gronda

Proprietà: CAI sezione di Varallo

Metri 1707 slm
Alpe Salei, Val Gronda
Posti: 12 – Locale invernale: no

Un unico locale adibito parte a cucina con pentole per preparare del cibo caldo ed in parte a dormitorio con letti a castello.

Contatti: 016351530 CAI Sezione di Varallo
E-mail: info@caivarallo.it

Apertura

Capanna non custodita e sempre aperta. Si consiglia il sacco a pelo. Provvedersi alla legna per la stufa.

La Sezione ha adibito a Punto di Appoggio una casera dell’alpe Salei. L’interno è un unico locale adibito parte a cucina con pentole per preparare del cibo caldo ed in parte a dormitorio con letti a castello. Legna (da raccogliere lungo il percorso o nei dintorni, nel deposito a lato.
Il locale è sempre aperto, acqua nel vicino torrente.

Si raggiunge:
Da Rassa ore 2.15 (itinerario 61)
lungo la mulattiera della val Gronda che tocca le frazioni di Rassetta e Fontana, lascia a monte Mezzanaccio e per sentiero prosegue per Concrenno, Goreto, Straighe Casere e quindi a destra.

La baita dell’alpeggio Salei è stata adibita dal Cai a Punto d’appoggio nel 1992.

Attenzione: capanna non custodita, itinerario escursionistico impegnativo.

Itinerari, escursioni, traversate o ascensioni possibili

Traversate:

In Val Sorba per il passo della Gronda m 2383
In Val Vogna per il Colle del Laghetto m 2535
In Valle Artogna per il passo della Rossa m 2518 o per Canal Rossone e Colle del Campo m 2400
Nel Vallone di Sassolenda per il Canal Rossone.

Escursioni raccomandate ai vari laghi della valle: Lago Scarpia, Lago della Seia, Laghetto, laghetti della Gronda.

Ascensioni:

Al Cimone della Gronda.
Alla Cima Morticci m 2691
Alla Beretta del Vescovo m 2730
Al Becco di Cossarello m 2631